RICETTE PALEO in ZONA

RICETTE per Dieta Paleo in Zona

Ricette di mare per pranzi e cene

 

– Nessuna delle RICETTE PALEO in ZONA prevede l’uso di sale, comunque sconsigliato –

Ricetta per 2 persone. Filetti di Sgombro al Forno

RICETTE PALEO in ZONAIngredienti per 6 BLOCCHI: 4 filetti di Sgombro grandi 240g. (6P), 2 cucchiaini da the di foglie di timo essiccate, 1 limone affettato fine, 8 foglie di origano, 2 cucchiai di olio di oliva (6G), un pizzico di pepe.  Separatamente si prepara 1 vassoio di insalata, non conteggiata, cui aggiungere 260g di carote (2C) più 70g. di Patate arrosto (2C) + 350g. di Mirtilli (2C).

Procedura: Deporre i filetti in un piano, spruzzare ogni filetto con la polvere di un timo, cospargendoli con metà dell’olio di oliva e deporre sul pesce le foglie di origano con alcune fette di limone. Si arrotolano i filetti legandoli con lo spago apposito con una fetta di limone. Si sparge esternamente il timo avanzato, ungendo d’olio anche l’esterno ed aggiungendo un pizzico di pepe. Si arrostiscono le patate nella stessa teglia del forno, tenendolo un poco più a lungo.

Si introduce in una teglia antiaderente in un forno preventivamente riscaldato a 180/200°

Si cuoce per circa 10 minuti o comunque fino a cottura effettuata.

 

Ricetta per 2 persone. Filetti di Cernia.

RICETTE PALEO in ZONAIngredienti 6 BLOCCHI: 4 filetti di cernia deliscati 240g. (6P), 600g di foglie di spinaci (2C), 2 zucchini affettati 640g. (1C), 6 olive nere senza nocciolo (2G), 4 cucchiaini di olio extravergine di oliva (4G), 2 cucchiai di succo di limone, 2 cucchiaini di scorza di limone grattugiata, 2 spicchi d’aglio tritati finemente, 2 cucchiai di basilico sminuzzato, 1 cucchiaio di erba cipollina sminuzzata (non conteggiati). Separatamente consumare 300g. di ciliegie o clementine o kiwi (3C)

Procedura: Tagliare quattro fogli alluminio di 30 cm e poggiare sulla superficie di lavoro. Tagliare anche 4 fogli di carta da forno della stessa dimensione e collocare sulla parte superiore dell’ alluminio. Stendere gli spinaci tra le 4 parti e mettere un filetto di pesce sulla parte superiore di ognuna. Dividere zucchine e olive nelle 4 parti. Utilizzare parte dell’olio di oliva per ungere il pesce.

Condire con pepe. Mettere l’olio residuo in una piccola ciotola aggiungendo succo di limone, aglio, buccia di limone grattugiata e erba cipollina. Versare un po’ di miscela su ogni filetto, sollevare i bordi della carta e chiedere e poi a sua volta chiudere nell’alluminio.

Mettere in forno preriscaldato a 180/200°. Cuocere per 10 minuti circa.

 

Ricetta per 2 persone. Scampi, Gamberi e Capesante.

Ingredienti per 6 BLOCCHI: Scampi puliti 100g (2P), gamberi medio/grossi puliti 100g. (2P), Capesante aperte 140g. di contenuto (2P), 2 cucchiai di olio d’oliva (6G), 2 spicchi d’aglio tritati finemente, Il succo di 1 limone ed un cucchiaio di buccia tritata, oltre a spicchi di limone da aggiungere ai piatti, 2 cucchiai di timo in polvere, 2 cucchiai di prezzemolo a pezzetti piccoli , il tutto non conteggiato. Separatamente si prepara 1 vassoio di insalata, non conteggiata, cui aggiungere 340g di Pomodori per insalata (2C). Si consumano inoltre 2 mele 360g. (2C).

Procedura: Disporre scampi, gamberi e capesante in una teglia abbastanza ampia da fare uno strato solo. Amalgamare nell’olio gli altri componenti (a parte il prezzemolo) e cospargere sui frutti di mare. Mettere in un forno preriscaldato a 250/300° o sul fuoco, coprendo la teglia con un foglio d’alluminio.

Cuocere per 10 minuti, o anche meno se sul fuoco. A cottura avvenuta, cospargere col prezzemolo e servire con spicchi di limone.

Per saperne di più

Torna a Dieta Paleo in Zona

oppure leggi:

Paleo Zona. Un punto di equilibrio.

La Dieta Paleolitica o Paleodieta

Paleo Dieta o Dieta Paleolitica. Come funziona e cosa ci può insegnare ?

Ricette per la dieta Paleo in Zona

Potrebbe interessarti anche:

Dottore Nutrizionista Laureato in Biologia nel 1976 ed in Psicologia nel 2001. Con oltre 30 anni di professione negli ambulatori, dal 2000 è Docente Universitario presso i Poli Universitari di Firenze, Parma, Pisa, Modena e Reggio Emilia e chiamato come relatore ad eventi e corsi di formazione ospitati numerosi istituti privati o statali come UNICEF, CEFORCOOP, ASL2, ASL10. Sempre dal 2000 segue più di 15 corsi di aggiornamento per affinare le proprie competenze e tutt’oggi è consulente scientifico per “FIDIA ELETTROMEDICALI srl” nell’ambito della produzione e sperimentazione di apparecchiature E.A.V. per test di intolleranze alimentari.

Autore di 25 Libri e contributi editoriali sempre nell’ambito della Nutrizione e dei disturbi del comportamento alimentare. Autore inoltre di 7+ pubblicazioni scientifiche sul web.

Se hai trovato questi contenuti interessanti, perché non ce lo fai sapere scrivendo un commento? :)

avatar
  Subscribe  
Notificami