Le Valutazioni Antropometriche che servono.

Valutazioni Antropometriche. Un aiuto per conoscersi meglio

Quali sono le Valutazioni Antropometriche che servono?

 

Valutazioni antropometriche accurate si hanno effettuano il nostro test gratuito grazie al quale è possibile conoscere molti parametri importanti del nostro organismo, il tutto in maniera semplice e precisa. Ma se vogliamo essere un poco più informati, questa pagina può essere d’aiuto a sapere come si effettuano le principali valutazioni antropometriche.

Un primo metodo, alquanto grossolano, per valutare la correttezza del proprio peso, è l’Indice di Massa Corporea (IMC) o Body

Formula per il Calcolo dell'Indice di Massa Corporea

Formula per il Calcolo dell’Indice di Massa Corporea

Mass Index (BMI).                      Si calcola molto semplicemente :

In base al valore ottenuto, possiamo così valutare e varie fasce dell’ IMC:

SOTTOPESO <18

NORMOPESO >18 e < 25

SOVRAPPESO > 25 e  < 30

obesità di:

PRIMO TIPO > 30 e  < 35

SECONDO TIPO >35 e  < 40

TERZO TIPO > 40

 

indice di grant

 

 

 

 

 

Per poter effettuare una valutazione più accurata del peso forma è però necessario valutare la struttura corporea della persona.

Questo si può ottenere mettendo in relazione l’altezza con il diametro del polso. Si ottiene così il cosiddetto Indice di Grant. Conoscendo l’altezza e l’indice di Grant, possiamo valutare meglio quale sia il Peso forma o peso ideale di una persona. Per questo esistono delle apposite tabelle, che sono quelle seguite dal test gratuito. E’ importante dire che il Peso forma di una persona è semplicemente quel peso che, statisticamente, assicura una maggior aspettativa di vita, ovvero una minor incidenza di malattie come il Diabete di II tipo, l’ipertensione ed altri disturbi cardiovascolari, come evidenziato dal grafico dell’ IMC.

A ben vedere, però, anche se si è all’interno del peso forma, questo parametro non ci dice abbastanza sulla reale costituzione del nostro corpo. E’ quindi necessario conoscere la composizione e la percentuale dei vari componenti, in particolar modo la percentuale di massa grassa e di massa magra. Questi calcoli  si trovano nel vostro spazio personale dopo aver fatto il test gratuito e si modificano automaticamente quando vengono variati i parametri.

Formula per il calcolo del Rapporto VIta/Fianchi

Formula per il calcolo del Rapporto Vita/Fianchi

Un altro dato che può essere importante conoscere è il cosiddetto Rapporto Vita/Fianchi o Waist-to-Hip Ratio (WHR) consistente nel rapporto tra :

Obesità di tipo Androide nell'uomo e nella donna. La più pericolosa

Obesità di tipo Androide nell’uomo e nella donna. La più pericolosa

 

Valori superiori a 0.9 per l’uomo ed a 0.8 per la donna, indicano una obesità di tipo androide, WHR figuraovvero la presenza di grasso viscerale. Sono ampiamente documentate osservazioni epidemiologiche di una associazione tra valori elevati di WHR e rischio di malattie cardiovascolari e diabete.  

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità i PUNTI DI REPERE per determinare il Rapporto Vita/Fianchi (WHR) sono quelli a lato.

L’insieme di queste valutazioni antropometriche, tutte facilmente conoscibili facendo il nostro test gratuito, permette di valutare la nostra condizione fisica e, eventualmente, di sapere di quanto ci discostiamo dai valori ottimali. 

per approfondire: Obesità. Conseguenze per la salute

ED ANCHE:

ESERCIZI PER DIMAGRIRE

DIMAGRIRE VELOCEMENTE: ECCO SVELATO IL SEGRETO (1)

IL PRIMO PASSO PER PERDERE PESO (2)

PER DIMAGRIRE DEVI CREARE UN DEFICIT CALORICO (3)

MUSCOLI O GRASSO? (4)

DIETA E PARACADUTISMO. Che c’entra? (5)

DIMAGRIRE-CONSOLIDARE-DIMAGRIRE…(6)

ERRORI DA NON FARE PER DIMAGRIRE (7)

GESTIRE IL DEFICIT CALORICO CON SERENITÀ (8)

LA DIETA SU BASE SETTIMANALE (9)

 

Ti interessano questi argomenti ed altre notizie su cibo, benessere, fitness, dimagrimento?

iscriviti al nostro GRUPPO FACEBOOK

Dottore Nutrizionista Laureato in Biologia nel 1976 ed in Psicologia nel 2001. Con oltre 30 anni di professione negli ambulatori, dal 2000 è Docente Universitario presso i Poli Universitari di Firenze, Parma, Pisa, Modena e Reggio Emilia e chiamato come relatore ad eventi e corsi di formazione ospitati numerosi istituti privati o statali come UNICEF, CEFORCOOP, ASL2, ASL10. Sempre dal 2000 segue più di 15 corsi di aggiornamento per affinare le proprie competenze e tutt’oggi è consulente scientifico per “FIDIA ELETTROMEDICALI srl” nell’ambito della produzione e sperimentazione di apparecchiature E.A.V. per test di intolleranze alimentari.

Autore di 25 Libri e contributi editoriali sempre nell’ambito della Nutrizione e dei disturbi del comportamento alimentare. Autore inoltre di 7+ pubblicazioni scientifiche sul web.

Potrebbe interessarti anche:

Se hai trovato questi contenuti interessanti, perché non ce lo fai sapere scrivendo un commento? :)

avatar
  Subscribe  
Notificami