Disturbi della Nutrizione e dell’Alimentazione. Quali sono, cosa fare

By | 2017-07-11T03:46:19+00:00 27 ottobre 2015|Cibo e Psiche|0 Comments
Disturbi della Nutrizione e dell'Alimentazione

                        DSM-5
Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali

 I Disturbi della Nutrizione e dell’Alimentazione. 

Sotto il generico nome di Disturbi della Nutrizione e dell’Alimentazione (DNA) si raccolgono svariate patologie spesso gravi se non gravissime, alcune classificate nel DSM-5 mentre altre ancora in attesa di una più precisa classificazione. Nella precedente edizione del manuale, questi disturbi erano chiamati Disturbi del Comportamento Alimentare e capita ancora di trovarli così denominati.

Secondo il DSM-5 i DNA sono caratterizzati:  “da un persistente disturbo dell’alimentazione oppure da comportamenti inerenti l’alimentazione che hanno come risultato un alterato consumo o assorbimento di cibo e che compromettono significativamente la salute fisica o il funzionamento psicosociale”, quali l’ingestione di sostanze senza contenuto alimentare, non commestibili, il ripetuto rigurgito di cibo, non attribuibile a condizioni gastrointestinali associate, l’evitamento di particolari cibi, le restrizioni alimentari con il conseguente significativo peso corporeo basso e la paura di diventare grassi, le abbuffate, i comportamenti compensatori inappropriati  come vomito autoindotto, abuso di lassativi e/o diuretici, digiuno, attività fisica eccessiva.

In realtà una vasta gamma di studi sottolinea il legame esistente tra i vissuti ansiosi e depressivi derivanti da un inadeguato sviluppo del senso della propria identità ed il bisogno di ricorrere a meccanismi per controllare l’ansia e compensare la depressione, attraverso i meccanismi omeostatici del comportamento alimentare.

Queste stesse cause sono probabilmente all’opera anche in altri disturbi, come l’Obesità, non ancora classificata nel DSM-5

Secondo il nuovo DSM-5 , che modifica in parte il precedente, questi disturbi sono così classificati:

1) Anoressia Nervosa

2) Bulimia Nervosa

3) Binge–Eating Disorders (o Disturbo d’ Alimentazione Incontrollata)

4) Disturbo Evitante / Restrittivo dell’assunzione di cibo (Ortoressia, Anoressia inversa)

5) Disturbo della ruminazione

6) Pica

7) Altri disturbi specifici della nutrizione e dell’alimentazione (Night Eating Syndrome)

8) Disturbi della nutrizione e dell’alimentazione non specificati.

 

Noi ci occuperemo in dettaglio solo di alcuni di essi. Non va dimenticato che i Disturbi dell’alimentazione costituiscono un forte fattore di stress per l’organismo, con le conseguenze di questo. Per una trattazione dettagliata rimandiamo ai singoli disturbi.

Come è organizzata la Dieta Zona personalizzata che riceverà

 La tua dieta Zona personalizzata costa solo 50 euro, fai il Test adesso

Dottore Nutrizionista Laureato in Biologia nel 1976 ed in Psicologia nel 2001. Con oltre 30 anni di professione negli ambulatori, dal 2000 è Docente Universitario presso i Poli Universitari di Firenze, Parma, Pisa, Modena e Reggio Emilia e chiamato come relatore ad eventi e corsi di formazione ospitati numerosi istituti privati o statali come UNICEF, CEFORCOOP, ASL2, ASL10. Sempre dal 2000 segue più di 15 corsi di aggiornamento per affinare le proprie competenze e tutt’oggi è consulente scientifico per “FIDIA ELETTROMEDICALI srl” nell’ambito della produzione e sperimentazione di apparecchiature E.A.V. per test di intolleranze alimentari.

Autore di 25 Libri e contributi editoriali sempre nell’ambito della Nutrizione e dei disturbi del comportamento alimentare. Autore inoltre di 7+ pubblicazioni scientifiche sul web.

Potrebbe interessarti anche:

Se hai trovato questi contenuti interessanti, perché non ce lo fai sapere scrivendo un commento? :)

avatar
  Subscribe  
Notificami