Dieta Zona. Fare la spesa

By | 2017-07-08T10:19:37+00:00 20 marzo 2016|Dieta Zona, Dieta Zona personalizzata|0 Comments

Dieta Zona. Fare la spesa in maniera intelligente.

 

Dieta Zona. Fare la spesa

Dieta Zona. Fare la spesa in Zona, per cominciare bene.

L’atto di mangiare comincia dal fare la spesa.

E’ intuitivo che, una volta a casa, al momento di cucinare o comunque di mangiare qualcosa, finiremo con il mangiare quello che abbiamo a disposizione.

Cominciamo quindi con il vedere come comportarsi al Supermercato. In primo luogo è bene andare con una lista della spesa scritta e ragionata, per evitare improvvisazione, ed andare “a pancia piena” e non sotto lo stimolo della fame che ci farebbe inevitabilmente comprare prodotti sbagliati.

Dieta Zona. Fare la spesa: i Carboidrati.

Dieta Zona. Fare la spesaLa scelta è abbastanza semplice. Il grosso dei Carboidrati da acquistare sono la Frutta e la Verdura, la base della Piramide alimentare in Zona. Naturalmente si possono usare anche prodotti come pane e pasta, sapendo però che in questo modo ci si condanna alla “fame”.

Cosa vuol dire?  Che 1 blocchetto o miniblocco di Carboidrati proveniente da pasta, riso, pane raffinati è pari a 10g (si, proprio DIECI grammi). Se usiamo gli stessi prodotti in versione integrale un poco di più, circa 15/20g.

Se invece usiamo la Frutta, 1 miniblocco permetterà di consumare 100g di ciliege, clementine, kiwi, pere o 115 di arance, 150 di pesche, 170 di fragole e così via fino ai 250 g di Cocomero.

Per le Verdure va anche meglio, dato che si passa dai 120g delle Carote, alle quantità libere (nel senso che se ne può mangiare a volontà !) di finocchi, fiori di zucca, fungi coltivati, radicchio verde etc.

Una bella differenza. Sta solo a noi decidere se vogliamo avere fame o no. (Per non parlare di vitamine e sali minerali che troviamo in Frutta e Verdura).

Dieta Zona. Una guida rapida

                       No al cibo spazzatura

Una raccomandazione forse scontata. Abolite il Cibo Spazzatura. Merendine, bibite, alcolici, dolci, caramelle, Fast Food. La vostra salute, il vostro benessere ed anche il vostro umore ne avranno dei vantaggi che forse non potete neppure immaginare

Dieta Zona. Fare la spesa: le Proteine.

Dieta Zona. Fare la spesaPer quanto riguarda le proteine, la situazione è diversa tra “Onnivori“, Vegetariani e Vegani, anche se ci sono comunque alcuni punti in comune.

Gli Onnivori, cioè coloro che mangiano più o meno tutti i prodotti di origine animale faranno bene a ridurre le carni rosse a non oltre due volte a settimana (o anche meno), preferendo eventualmente le carni bianche ma soprattutto il pesce, i molluschi ed i crostacei.

Sarà bene limitare i latticini e ridurre le uova intere a non oltre due alla settimana. Sarà opportuno aumentare le volte che si usano i legumi e sarebbe utile, almeno qualche volta a settimana consumare Tofu o comunque prodotti a base di soia per ridurre, appunto, le proteine di origine animale.

Per i Vegetariani che consumano qualche prodotto di origine animale (Pesce e/o Uova e/o Latticini) valgono le raccomandazione sopra dette per limitare latticini e uova. Sarà bene imparare ad usare anche prodotti a base di farina di Lupino per non consumare troppo spesso la Soia.

Per i Vegani, che quindi non consumano nessun prodotto di origine animale, si raccomanda di spaziare il più possibile nella scelta tra i vari tipi di legumi, Soia e Lupino (anche questi ultimi comunque Legumi pur se con contenuto proteico maggiore).

Dieta Zona. Fare la spesa: i Grassi.

grassi buoniLa scelta è estremamente facile.

Se consumate pesce, in particolare il Pesce Azzurro, dovete considerare che una certa parte di Grassi, i Polinsaturi della serie Omega-3, già li assumete in questo modo.

Per i resto non c’è che da usare l’Olio d’oliva (o le olive), la frutta secca, in particolare le Mandorle ed eventualmente l’Avocado.

Tutto il resto potete fare a meno di comprarlo, le vostre arterie ed il vostro cervello vi ringrazieranno.

Dottore Nutrizionista Laureato in Biologia nel 1976 ed in Psicologia nel 2001. Con oltre 30 anni di professione negli ambulatori, dal 2000 è Docente Universitario presso i Poli Universitari di Firenze, Parma, Pisa, Modena e Reggio Emilia e chiamato come relatore ad eventi e corsi di formazione ospitati numerosi istituti privati o statali come UNICEF, CEFORCOOP, ASL2, ASL10. Sempre dal 2000 segue più di 15 corsi di aggiornamento per affinare le proprie competenze e tutt’oggi è consulente scientifico per “FIDIA ELETTROMEDICALI srl” nell’ambito della produzione e sperimentazione di apparecchiature E.A.V. per test di intolleranze alimentari.

Autore di 25 Libri e contributi editoriali sempre nell’ambito della Nutrizione e dei disturbi del comportamento alimentare. Autore inoltre di 7+ pubblicazioni scientifiche sul web.

Potrebbe interessarti anche:

Se hai trovato questi contenuti interessanti, perché non ce lo fai sapere scrivendo un commento? :)

avatar
  Subscribe  
Notificami