Il cervello degli obesi invecchia prima.

Il cervello degli obesi invecchia prima. 

 

cervello degli obesi invecchia primaUn recentissimo studio svolto da ricercatori dell’ Univesità di Cambridge e pubblicato sulla rivista scientifica Neurobiology of Aging ci rivela che il cervello degli obesi invecchia prima.

La ricerca è stata condotta su 473 volontari con un età tra i 20 e i 90 anni  e ci mostra chiaramente che l’obesità non comporti solo tumori, malattie cardiovascolari, diabete etc, ma abbia conseguenze anche sul Sistema Nervoso Centrale provocando un invecchiamento cerebrale precoce.

cervello degli obesi invecchia prima

(A) normopeso (56 anni, BMI 19.5) e (B) obeso (50 anni, BMI = 43.4). Tratto dalla ricerca

L’obiettivo della ricerca era quello di valutare gli effetti che può avere l’obesità sull’ invecchiamento cerebrale. I partecipanti allo studio sono stati suddivisi in due categorie: persone normopeso e obese.

Secondo i dati raccolti dai ricercatori, le persone in sovrappeso hanno un volume più basso della materia bianca presente nel cervello rispetto alle persone che non hanno problemi di peso.

La materia bianca, a lungo considerata un tessuto passivo, influisce attivamente sia sul modo in cui il cervello impara sia sulle sue disfunzioni.

Mentre la materia grigia (composta da neuroni) esegue le attività di pensiero e di calcolo, la materia bianca (composta da assoni rivestiti da mielina) controlla i segnali condivisi fra i neuroni, coordinando il lavoro delle diverse regioni cerebrali.

cervello degli obesi invecchia prima

Diversa velocità di riduzione della sostanza bianca tra normopeso ed obesi. Tratto da ricerca

La differenza di volume di materia bianca tra le due categorie risulta piuttosto significativa, dato che dai risultati della ricerca emerge che le persone obese di 50 anni hanno il volume di materia bianca presente nel cervello pari a persone di 60 anni normopeso.

In altre parole, tra una persona obesa e una persona normopeso c’è una differenza di età cerebrale di circa 10 anni. Con il passare del tempo il cervello perde una parte della materia bianca, che rappresenta l’area dove ci sono i collegamenti tra i vari neuroni che coordinano il lavoro svolto dalle diverse regioni del cervello.

Tuttavia, dalla ricerca emerge che, in caso di soggetti obesi, questo processo di invecchiamento della materia bianca viene accelerato. Inoltre, questa correlazione tra obesità e volume del cervello non riguarda tutte le età, ma si verifica specialmente intorno alla mezza età.

Allo stato attuale i ricercatori non sono riusciti a capire il motivo di questa diminuzione di materia bianca nel cervello e quindi perché il cervello degli obesi invecchia prima, ma hanno ipotizzato che questa condizione potrebbe verificarsi a partire dai 50 anni perché è una fascia di età in cui il corpo umano è più vulnerabile rispetto ad altre.

Un buon motivo, ad ogni età, per mantenere il peso forma con la dieta Zona.

 

Come è organizzata la Dieta Zona personalizzata che riceverà

 

La tua dieta Zona personalizzata costa solo 50 euro, fai il Test adesso

 

Dottore Nutrizionista Laureato in Biologia nel 1976 ed in Psicologia nel 2001. Con oltre 30 anni di professione negli ambulatori, dal 2000 è Docente Universitario presso i Poli Universitari di Firenze, Parma, Pisa, Modena e Reggio Emilia e chiamato come relatore ad eventi e corsi di formazione ospitati numerosi istituti privati o statali come UNICEF, CEFORCOOP, ASL2, ASL10. Sempre dal 2000 segue più di 15 corsi di aggiornamento per affinare le proprie competenze e tutt’oggi è consulente scientifico per “FIDIA ELETTROMEDICALI srl” nell’ambito della produzione e sperimentazione di apparecchiature E.A.V. per test di intolleranze alimentari.

Autore di 25 Libri e contributi editoriali sempre nell’ambito della Nutrizione e dei disturbi del comportamento alimentare. Autore inoltre di 7+ pubblicazioni scientifiche sul web.

Potrebbe interessarti anche:

Se hai trovato questi contenuti interessanti, perché non ce lo fai sapere scrivendo un commento? :)

avatar
  Subscribe  
Notificami